richiedi ora

Le più belle gite in Alto Adige

Consigli per esperienze indimenticabili

Anche se è così bello qui al lago, la nostra posizione è ideale per partire alla scoperta dell’Alto Adige e delle province limitrofe. Dallo shopping nella vicina città di Bolzano, a Merano e le sue terme fino al giro nelle leggendarie Dolomiti – qui trovate tanti consigli per le vostre gite in Alto Adige.

Bolzano, luogo d’incontro di due culture

Il capoluogo dell’Alto Adige si trova a soli 15 chilometri di distanza dal nostro hotel. La conca di Bolzano che fu abitata già migliaia di anni fa, oggi conta più di 100.000 abitanti. La città è stata costruita tra il XII e il XIII secolo ed è rimasta invariata fino al XIX secolo. Ancora oggi affascina i visitatori con la sua atmosfera particolare, soprattutto sotto i Portici e nei romantici vicoletti del centro storico. I portici erano un tempo il centro commerciale della città e ancora oggi ci si incontra nella splendida via dello shopping per passeggiare o fare acquisti. Da vedere è anche Piazza delle Erbe all’estremità occidentale dei Portici, dove è possibile acquistare durante tutto l’anno frutta fresca, verdura e fiori, e Piazza Walther con i suoi numerosi bar, ristoranti e caffè. Nelle vicinanze si trova anche il Duomo, la prima chiesa gotica a sala nella storia dell’architettura, con uno dei portali tardogotici più belli di tutto il Tirolo. Nel centro si possono inoltre visitare alcuni dei musei più importanti della provincia: il Museo Archeologico, dedicato principalmente a Ötzi, il famoso Uomo venuto dal ghiaccio, il Museo di Scienze Naturali e il Museo Mercantile. Il Monumento alla Vittoria e Castel Firmiano ricordano la storia movimentata della regione, Castel Roncolo custodisce un vasto ciclo di affreschi profani risalente al Medioevo che attira appassionati di storia e arte da tutto il mondo. Questa vasta offerta fa di Bolzano una delle mete per gite più amate dell’Alto Adige.

L’altopiano del Renon

Dal XVII secolo, il soleggiato altopiano del Renon è una famosa località di villeggiatura estiva per i cittadini di Bolzano. Ma solo dopo la costruzione della cremagliera del Renon nel 1907, il Renon divenne facilmente raggiungibile in poco tempo. La vecchia funivia teleferica fu sostituita poi dalla nuova funivia del Renon nel 2009, la quale offre un panorama mozzafiato sulle montagne circostanti. Arrivati sull’altopiano, si può passare al trenino del Renon, una ferrovia speciale a scartamento ridotto che collega i paesi dell’altopiano del Renon. Lungo la linea ferroviaria, a Soprabolzano, un vecchio masi di 600 anni fu trasformato in un Museo dell’apicoltura: vecchi oggetti raccontano della storia e dello sviluppo dell’apicoltura, su un percorso didattico nell’area esterna è possibile ammirare storici apiari e un variopinto orto contadino. Da vedere sul Renon sono anche le piramidi di terra, le più belle e più alte d’Europa con la loro altezza che arriva fino a 30 m. Un consiglio per gli escursionisti è la montagna che sovrasta l’altopiano, il Corno del Renon, che offre tante attività in ogni stagione.

Il Geoparc Bletterbach e le Dolomiti Patrimonio mondiale dell’Unesco

La più grande dell’Alto Adige, con 400 metri di profondità e otto chilometri di lunghezza, la gola del Bletterbach è chiamata anche il “Grand Canyon dell’Alto Adige”. Quello che rende il Geopark Bletterbach così particolare è il fatto che si presenta come un libro aperto, dove diversi strati di roccia raccontano la struttura e la storia della formazione delle Dolomiti. Attraverso la gola, partendo dal centro visitatori di Aldino o dal Museo geologico di Redagno, si snoda un sentiero geologico: 16 pannelli lungo il percorso raccontano di oltre 250 milioni di anni di storia geologica e forniscono informazioni sugli strati di roccia e reperti interessanti. Nel 2009, il Bletterbach fu dichiarato Patrimonio mondiale naturale dell’Unesco come parte delle Dolomiti.

La città termale di Merano e i Giardini di Castel Trauttmansdorff

La tradizionale città termale di Merano deve il suo nome al clima piacevolmente mite con una media di 300 giorni di sole all’anno. Ancora oggi, molti visitatori si recano annualmente nella città caratterizzata da una vegetazione mediterranea con palme e cipressi. Oltre ad alcuni capolavori in stile Liberty come il Kurhaus e i storici Portici che invitano allo shopping, oggi sono soprattutto le Terme di Merano, gioiello architettonico dell’architetto Matteo Thun e oasi verde nel centro della città, così come i Giardini botanici di Castel Trauttmansdorff, che da aprile a novembre affascinano con un mare di fiori sempre diversi, i punti salienti di una visita della città.

Osservatorio astronomico, Osservatorio solare e Sentiero planetario

Il paesino di San Valentino in Campo nei pressi di Collepietra è diventato famoso per il suo osservatorio astronomico: qui si possono osservare il sole, la luna, le stelle e altri corpi celesti e imparare tante cose interessanti sull’universo. L’Osservatorio astronomico Max Valier, il primo e unico osservatorio dell’Alto Adige, e l’Osservatorio solare Peter Anich dispongono di un telescopio a specchio nell’edificio a cupola e diversi piccoli telescopi sulla piattaforma d’osservazione che permettono di osservare lo spazio, il sole e la luna da una prospettiva del tutto nuova. Chi visita l’osservatorio durante il giorno dovrebbe fare anche una passeggiata lungo il Sentiero planetare.

Giro delle Dolomiti

La cornice unica delle Dolomiti, dal 2009 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, vi accompagna durante un bellissimo giro panoramico lungo alcune delle più belle strade e passi alpini. Il classico tra i giri delle Dolomiti è il percorso che da Bolzano passa per il Passo Costalunga, il Passo Sella e attraverso la Val Gardena fino al punto di partenza. Da Bolzano attraversate la Val d’Ega passando per Nova Levante fino al Passo Costalunga. Qui si consiglia una visita al leggendario lago di Carezza, nelle cui acque color smeraldo si riflettono le cime del Latemar. Passando per il Catinaccio si prosegue in Val di Fassa, poi si attraversa il Passo Sella tra l’imponente massiccio del Sella e il caratteristico Sassolungo per poi scendere in Val Gardena. La valle ladina e i suoi tre paesi sono noti soprattutto per gli sport invernali e l’arte dell’intaglio del legno. Dalla Val Gardena si può passare per Castelrotto e fare una deviazione sull’Alpe di Siusi, il più esteso altopiano d’Europa. Passando per Fiè sotto il massiccio dello Sciliar si ritorna a Bolzano.

Come spostarsi in Alto Adige

Con la Mobilcard, durante la vostra vacanza in Alto Adige avete la possibilità di utilizzare illimitatamente tutti i mezzi di trasporto pubblico dell’Alto Adige. La Mobilcard è disponibile in tre varianti ed è valida per uno, tre o sette giorni consecutivi. Le carte sono disponibili presso tutti i punti vendita del Trasporto Integrato Alto Adige, in tutti gli uffici turistici e nel nostro hotel. Così potete intraprendere delle gite in Alto Adige anche senza prendere la macchina.

Mobilcard Alto Adige

Con la Mobilcard Alto Adige potete utilizzare tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato Alto Adige. Di esso fanno parte gli autobus del trasporto locale (autobus urbani, extraurbani e citybus), i treni regionali dal Brennero fino a Trento e da Malles fino a San Candido/Versciaco, le funivie di Renon, Maranza, San Genesio, Meltina e Verano, il trenino del Renon e la funicolare della Mendola.

  • Mobilcard 1 giorno: 15,00 Euro
  • Mobilcard 3 giorni: 23,00 Euro
  • Mobilcard 7 giorni: 28,00 Euro

 

museumobil Card Alto Adige

La una sola carta potete utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblico e visitare una volta per carta oltre 90 musei, collezioni e luoghi espositivi partecipanti in Alto Adige.

  • museumobil Card 3 giorni: 30,00 Euro
  • museumobil Card 7 giorni: 34,00 Euro

 

bikemobil Card Alto Adige

La bikemobil Card è un biglietto combinato per l’utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblico e di una bici a noleggio per una sola delle giornate (a scelta). Le bici sono disponibili nei punti di noleggio situati presso le stazioni ferroviarie e in altri punti distribuiti sul territorio, recanti il contrassegno “Bici Alto Adige” oppure “PapinSport”, possono essere restituite, senza sovrapprezzo, in un qualsiasi punto di noleggio aderente all’iniziativa, mentre non è consentito trasportare la bicicletta su autobus o treni.

  • bikemobil Card 1 giorno: 24,00 Euro
  • bikemobil Card 3 giorni: 30,00 Euro
  • bikemobil Card 7 giorni: 34,00 Euro

 

nuove camere e suite hotel Alto Adige

Abbiamo portato la natura in casa

Nuove camere e suite

Alto Adige Balance

Regalare tempo e spazio a se stessi

Vacanza in armonia

cucina naturale al lago

Mangiare in modo consapevole

Cucina naturale per buongustai

Green Spa bosco di Monticolo e lago

Rigenerarsi su 100 ha di green spa

Il bosco e il lago di Monticolo

Le nostre offerte

Ecco gli ultimi pacchetti e alcuni suggerimenti per un soggiorno da noi. Vi aspetta una vacanza sul lago di Monticolo con tanti servizi inclusi!

Piaceri dell'autunno
al lago
20.10. - 04.11.2018

Coccole e relax. Prepararsi pian piano all’inverno. Godersi la tranquillità dell’autunno al lago.
5 notti -10% + 1 desiderio, 7 notti al prezzo di 6


più info

BICI OFFERTA VALIDA TUTTO L'ANNO

Da primavera ad autunno condizioni ideali per andare in bici e mountain bike! Partecipate ai tour guidati in bici oppure esplorate da soli oltre 30 magnifici percorsi!


più info

PASSEGGIATE PER FARE
IL PIENO DI ENERGIA
OFFERTA VALIDA TUTTO L'ANNO

Tempo meraviglioso, cielo limpido, sapori deliziosi: in Alto Adige è sempre periodo per le passeggiate ed escursioni.


più info
Montiggler Seen Eppan Südtirol

Seehotel Sparer

Famiglia Cologna
Monticolo, 53
I-39057 S. Michele/Appiano (BZ)

tel. e fax +39 0471 664 061
info@seehotel-sparer.it


partita IVA IT01186630214

Info e novità

Blog
Fotogallery
Virtual Tour
Come raggiungerci

recensioni